Canottieri Luino sempre più internazionale, boom di presenze nel 2022 per il Centro Remiero e 2023 già sold out. Manzo:  “Crediamo nel binomio sport- turismo”  

Data:
2 Dicembre 2022

Canottieri Luino sempre più internazionale, boom di presenze nel 2022 per il Centro Remiero e 2023 già sold out. Manzo:  “Crediamo nel binomio sport- turismo”   

Il 2022 ha rappresentato per la Canottieri Luino l’anno della ripresa dell’attività turistico-remiera dopo le forti limitazioni del biennio precedente dovute alla pandemia Covid-19.

tour 202201

Il Centro Remiero di Luino ha ospitato decine di vogatori provenienti da ben 11 Nazioni (Australia, Finlandia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Olanda, Sud Africa, Svizzera, USA, Zambia oltre naturalmente a Italia) con netta prevalenza – circa il 55% – degli ospiti statunitensi tra le presenze straniere.

L’esperienza accumulata e la reputazione ottenuta negli scorsi anni, anche grazie all’organizzazione di eventi internazionali quali il 2015 Fisa World Rowing Tour, stanno sempre di più affermando il Centro Remiero della Canottieri Luino come punto di riferimento del turismo sportivo remiero.

IMG-20220919-WA0002

“Gli accordi in corso con organizzazioni specializzate internazionali e nazionali, le quali interagiscono con l’Info Point che opera all’interno del Centro Remiero, producono un interessante flusso turistico di vogatori provenienti da tutte le parti del mondo che si aggiungono a quelli che vi accedono direttamente“ afferma Luigi Manzo, presidente della Canottieri Luino. Un ulteriore accordo di collaborazione, finalizzato alla promozione delle attività di turismo business & leisure nel territorio prealpino, è stato perfezionato con il consorzio “Varese Turismo” che vanta notevole esperienza ed una fitta rete di relazioni.

“Alla Canottieri Luino abbiamo ben chiaro che lo sport, in particolare quello outdoor, ha un elevato potenziale di attrattività, che integrandosi con le attività del turismo, determina un segmento di mercato in grande crescita, come il turismo sportivo, il quale ricopre un ruolo centrale nella promozione e nella crescita economica del territorio – dice ancora Manzo –A tal proposito, una nostra allenatrice si è recentemente laureata in Turismo, Management e Territorio”. La tesi “Le potenzialità del Canottaggio per il turismo outdoor. Il caso della sponda lombarda del Lago Maggiore”, incentrata sull’esperienza maturata in questo particolare comparto proprio dalla Canottieri Luino, è stata premiata con il massimo dei voti.

IMG-20220919-WA0005

Positive anche le prospettive per la stagione 2023 dove alcune delle proposte offerte dalla Canottieri sono già “sold out”. Sarà un anno speciale, coincidente con il 135° di fondazione della Canottieri Luino, molto impegnativo perché la Federazione Italiana Canottaggio ha assegnato proprio al sodalizio luinese, in forza della sua consolidata esperienza, la prima edizione di GiroVogando, evento turistico remiero internazionale che, per un’intera settimana nel mese di settembre, porterà i partecipanti alla scoperta del Lago Maggiore, una perla incastonata tra le Prealpi lombarde e piemontesi.

“Nella ferma convinzione che le sinergie tra Sport e Turismo rappresentino una strategia vincente, siamo già progettando le proposte anche per la stagione 2024 – conclude il presidente Manzo – Ora però, per sviluppare in modo strutturale questo settore ed intercettare flussi turistici sempre maggiori, è necessario un chiaro indirizzo da parte della Politica locale sull’area ove è collocato il Centro Remiero e conseguentemente la pianificazione, d’intesa con la Canottieri, di urgenti e concrete azioni mirate“.

Ufficio stampa Canottieri Luino

Ultimo aggiornamento

2 Dicembre 2022, 22:21